Lista Desideri (0)
Igiene del bambino nella prima infanzia: ecco come prendersi cura dei più piccoli

7 marzo 2019

Igiene del bambino nella prima infanzia: ecco come prendersi cura dei più piccoli

Diventare genitori è un passo estremamente emozionante, che riempie il cuore di gioia, amore ma anche incertezze e paure. 

Uno degli elementi che, inizialmente, provoca molti dubbi e insicurezze nelle neomamme e nei neopapà è l’igiene del bambino. La pelle del neonato, infatti, è molto delicata, fragile ed “immatura” nelle sue funzioni di difesa e protezione.

Bisogna, perciò, prestare molta attenzione ai prodotti cosmetici che si adoperano, che devono assolutamente essere ipoallergenici e specifici per neonati.

In questa fase è molto indicata la detersione per affinità, da effettuare con latti, olii e creme detergenti ed emollienti, in grado di integrare il film idrolipidico della cute.


Uno dei momenti più piacevoli dell’igiene del bebè è il bagnetto, che va effettuato per la prima volta solo dopo la caduta del cordone ombelicale per non rallentarne il processo di essiccamento. Prima del bagnetto bisogna verificare scrupolosamente che la temperatura della stanza e degli ambienti attigui (per evitare colpi di freddo) sia di circa 20°, che quella dell’acqua non superi i 37° e di avere tutto l’occorrente per lavare, asciugare e cambiare il piccolo.

Il bimbo va poi immerso nell’acqua della vaschetta sostenendo la sua testina con un braccio e il bagnetto non deve durare più di 5/10 minuti.

Dopo di che va avvolto in un morbido telo e asciugato accuratamente ma stando attenti a non frizionare ma solo tamponare la pelle, prestando particolare attenzione alle pieghe cutanee come le ascelle e l’area del pannolino che solitamente restano più umide.


I genitali del piccolo, oltre che durante il bagnetto, vanno puliti con cura ad ogni cambio del pannolino, che deve avvenire con frequenza per evitare la proliferazione batterica. L’ideale è sciacquare l’area con acqua tiepida corrente e, solo in presenza di feci, con detergenti specifici. L’uso delle salviettine andrebbe riservato solo a quando ci si trova fuori casa per semplificare la detersione. In caso di arrossamenti può essere d’aiuto l’applicazione di creme specifiche, non aggressive, dall’azione purificante e riparatrice.

Per l’igiene delle orecchie si raccomanda di non utilizzare mai i cottonfioc ma un batuffolo di cotone inumidito d’acqua e di pulire solo la parte esterna del padiglione auricolare. 

Inoltre, si raccomanda anche di tagliare regolarmente con le apposite forbicine dalle punte arrotondate le unghie del bebè, dato che crescono molto velocemente e che possono facilmente graffiargli il visino.

Queste sono le principali informazioni per la cura dell’igiene del bambino nella prima infanzia, per saperne di più su questo argomento contattaci o vieni a trovarci presso la nostra sede… lo staff CiaoFarma ti aspetta!