Lista Desideri (0)
I nostri consigli per raggiungere un equilibrio sano nelle relazioni familiari

30 maggio 2019

I nostri consigli per raggiungere un equilibrio sano nelle relazioni familiari

La famiglia è il primo ambiente in cui è inserito ciascun individuo e che gli fornisce molti degli strumenti fondamentali per la sua vita futura e per l’inserimento nella comunità.

All’interno della famiglia ogni membro e collegato all’altro da una serie di dinamiche familiari e relazionali che bisogna cercare, di volta in volta, di mantenere in equilibrio per non creare scompensi al gruppo restante. 

Tale equilibrio è molto importante perché consente a ciascuno la crescita e lo sviluppo armonico della propria personalità.

La base di un equilibrio sano nelle relazioni familiari è data dal rispettare una regola: i genitori dovrebbero dare con amore, senza pretendere nulla in cambio, e i figli dovrebbero ricevere con gratitudine, senza giudicare quello che hanno ricevuto.

Quindi, ciascuno ha il suo ruolo nel sistema familiare. Ad esempio, di solito la madre è quella che dà protezione ed affetto mentre il padre ha la funzione di trasmettere sicurezza e giustizia, anche se tali ruoli non sono rigidi ma complementari e intercambiabili, o ancora possono essere assunti da un unico genitore nel caso delle famiglie monogenitoriali.

All’interno della coppia genitoriale, invece, i partners sono “uguali” in quanto entrambi adulti, perciò ciascuno dei due deve dare e ricevere in ugual misura, secondo le sue specifiche caratteristiche e peculiarità. In caso contrario ci si trova davanti ad una coppia basata su una proiezione, ossia in cui uno dei due membri è ancora alla ricerca della figura materna o paterna, di una relazione di dipendenza, incapace di prendersi la responsabilità della propria vita.

La coppia deve parlare, scambiarsi opinioni e assumersi i compiti educativi riguardanti la trasmissione dei valori sociali, inoltre, deve cercare di realizzare progetti educativi positivi assorbendo anche i vari cambiamenti che si può trovare ad affrontare.

Sono numerosi, infatti, gli eventi che possono destabilizzare l’equilibrio familiare, come:

la nascita di un figlio

un trasferimento

la perdita del lavoro o una promozione

la separazione

una malattia

un lutto ecc.

In tutte queste occasioni il nucleo familiare, per non uscirne distrutto, deve assorbire i cambiamenti attraverso una ristrutturazione delle relazioni, senza cercare di negare le trasformazioni o scaricarne gli effetti sui soggetti più deboli.

Fare questo non è sempre facile, per cui può essere d’aiuto rivolgersi ad un terapeuta specializzato in dinamiche familiari.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Contattaci o vieni a trovarci presso la nostra sede… lo staff CiaoFarma sarà lieto di rispondere ad ogni tua domanda!